Capasanta con Arance e Olive Taggiasche caramellate su Purea Invernale

La capasanta è un conchigliaceo dall’aspetto regale che si pesca tutto l’anno, in particolare nei mesi invernali. Questa ricetta è semplice e di grande effetto ed è perfetta per proporre un antipasto “furbo” per le vostre cene importanti, poiché potrete permettervi di preparare tutto in anticipo, lasciando al momento di servire, solo la cottura della capasanta e l’impiattamento. Piatto ovviamente invernale, grazie all’utilizzo di ortaggi come il sedano rapa e le arance.

CAPASANTA CON ARANCE E OLIVE TAGGIASCHE CARAMELLATE SU PUREA INVERNALE 

INGREDIENTI (per 4 persone)
– 4 capasante
– 1 patata piccola
– 1/3 di sedano di Verona
– 1 porro
– brodo vegetale
– 1 arancia
– 4 olive taggiasche denocciolate
– 2 cucchiai di zucchero bianco semolato
– 1 cucchiaio di acqua
– 1 cucchiaino di liquirizia tipo tabù (triturata finemente al cutter)
– olio EVO q.b.
– sale/pepe q.b.

PREPARAZIONE
Sbucciate la patata, tagliatela a tocchetti e fatela bollire in acqua fredda salata; una volta raggiunto il bollore, aggiungete il sedano di Verona pulito dalla scorza e fatto a tocchetti – nella stessa dimensione della patata. Lasciate cuocere 10′, una volta raggiunto il bollore.

Tagliate finemente il porro e cuocerlo in una padella con un filo d’olio EVO. Bagnate con mezzo bicchiere di brodo vegetale, lasciate sfumare e aggiungere patata e sedano. Insaporite per circa 5 minuti.
Frullate le verdure con il minipimer o il frullatore. Regolate di olio, sale e pepe. Mettete il contenuto in un sac à poche.

Tagliate l’arancia a vivo e ricavate tanti spicchi; nel frattempo fate caramellare acqua e zucchero. Saltate velocemente gli spicchi d’arancia e tenete da parte. Procedete con il medesimo criterio per le olive taggiasche.

Pulite le capasante e ungetele leggermente di olio, cuocendole due minuti per parte in una padella rovente.

Servite caldo, disponendo sul piatto un cerchietto di crema di verdure – formato con la sac à poche – e adagiandovi sopra la capasanta, lo spicchio d’arancia e l’oliva. Finite con una leggera spolverata di liquerizia.

scarica la ricetta

 

Condividi
Stefania Buscaglia

298 Post scritti

Foodwriter libera professionista, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina Lorenzo Vinci. Collabora con la rivista Scifondo ed è testimonial per Fackelmann Italia con le sue "ricette passo passo".

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato