Gelaterie d’Italia 2017 del Gambero Rosso

Dettagli

Il gelato e’ squisito. E’ un peccato che non sia illegale.
(Voltaire)

Così sentenziava il grande filosofo francese vissuto a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo.
Oggi, verrebbe da dire che illegali dovrebbero essere alcune gelaterie che spacciandosi o meno per artigianali, propongono prodotti in cui si perdono di vista la naturalità del prodotto e la qualità della materia prima.

Anche per questa ragione, il Gambero Rosso – da sempre faro nella guida e nell’orientamento di buongustai e gourmet, ha scelto di dedicare un volume a questo settore, dando i voti ai maestri del brivido, e sfatando un assunto nella bocca di tutti: “artigianale, quindi buono!”.

In occasione dell’ultima edizione del SIGEP, è stata presentata la Guida Gelaterie d’Italia 2017 in cui gli ispettori del Gambero Rosso hanno assaggiato e hanno i dato i voti: da uno a tre coni a seconda del grado di bontà riscontrato. In Gelaterie d’Italia 2017 entrano meno di 300 gelatieri (su 37.000 esistenti in Italia) e soltanto 36 raggiungono i Tre Coni, il massimo punteggio (oltre ai premi speciali).

Pochi, è vero, ma è solo l’inizio. L’intento è quello di stimolare il dibattito e far crescere il settore, ancora contaminato da insegne che non onorano come meriterebbe un prodotto che – aihmé – non è ancora tutelato da una legislazione ad hoc. Con alcuni punti fermi: nessuna deroga sulla materia prima (a cominciare dall’elemento base per eccellenza, il latte oggetto di cure come mai prima), intelligente valorizzazione del territorio, assoluto rispetto della stagionalità, attenta gestione di stabilizzanti, emulsionati e zuccheri per dar vita a un prodotto che sia sano oltre che buono.

La regione che registra il più alto numero di tre coni è l’Emilia Romagna con 7 insegne, seguono con 5 Piemonte, Lombardia e Toscana; quindi Lazio con 3, Liguria, Veneto e Friuli Venezia Giulia e Campania con 2, Marche, Basilicata e Sardegna con 1.

Il premio per il miglior gelato al cioccolato va alla Gelateria Cioccolateria Paolo Brunelli di Senigallia.

Gelatiere emergente è Carmela Grotta di Ciocolat di Toscolano Maderno (BS).

Il premio per il miglior gelato gastronomico a Greed Avidi di Gelato di Frascati (RM) di Davide Rossi.

Il premio gusto&salute a Candida Pelizzoli di Oasi American Bar di  Fara Gera d’Adda.

La Guida sarà acquistabile dalla fine di marzo a 8,90 €

Condividi
Stefania Buscaglia

293 Post scritti

Foodwriter libera professionista, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina Lorenzo Vinci. Collabora con la rivista Scifondo ed è testimonial per Fackelmann Italia con le sue "ricette passo passo".

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato