Guida ai ristoranti d’Italia de L’Espresso 2018

Guida ai ristoranti d’Italia de L’Espresso 2018 ovvero, i 40 anni della Guida de L’Espresso che a La Leopolda di Firenze ha premiato i migliori ristoranti del nostro Paese. Il sistema di giudizio rimane quello dei Cappelli: da 1 a 5 cappelli, con criteri così riassunti:
5 cappelli: il meglio in assoluto
4 cappelli: cucina eccellente
3 cappelli: cucina ottima
2 cappelli: cucina di qualità e di ricerca
1 cappello: buona cucina

La regione con il maggior numero di cappelli, e quindi di ristoranti segnalati, è ancora la Lombardia (164) seguita da Veneto (107) e Piemonte (95).

Di seguito, l’elenco dei 5, 4 e 3 cappelli:

CINQUE CAPPELLI
Casadonna Reale Castel di Sangro (AQ)
Le Calandre Rubano (PD)
Osteria Francescana Modena
Piazza Duomo Alba (CN)
Uliassi Senigallia (AN)

QUATTRO CAPPELLI
Casa Perbellini Verona
Da Vittorio Brusaporto (BG)
Danì Maison Ischia (NA)
Del Cambio Torino
Duomo Ragusa Ibla (RG)
Hisa Franko Kobarid – Caporetto (Slovenia)
Hotel Rome Cavalieri – La Pergola Roma
Hotel Rosa Alpina St. Hubertus Badia (BZ)
Il Pagliaccio Roma
Krèsios Telese Terme (BN)
La Madia Licata (AG)
La Peca Lonigo (VI)
Lido 84 Gardone Riviera (BS)
Mandarin Oriental Milan – Seta Milano
Taverna Estia Brusciano (NA)
Villa Crespi Orta San Giulio (NO)

TRE CAPPELLI
Acquerello Fagnano Olona (VA)
Agli Amici Udine
Antica Corona Reale – Da Renzo Cervere (CN)
Antica Osteria Cera Campagna Lupia (VE)
Aqua Crua Barbarano Vicentino (VI)
Auener Hof Terra Sarentino (BZ)
Berton Milano
Borgo Egnazia Due Camini Fasano (BR)
Borgo Santo Pietro – Meo Modo Chiusdino (SI)
Bracali Massa Marittima (GR)
Bros Lecce
Combal.Zero Rivoli (TO)
Contraste Milano
Cracco Milano
D’O Cornaredo (MI)
El Coq – Garibaldi Vicenza
Enrico Bartolini – Mudec Milano
Grancaffè & Ristorante Quadri Venezia
Hotel Cinzia – Christian e Manuel Vercelli
Hotel Four Seasons Il Palagio Firenze
Hotel Palazzo Avino – Rossellinis Ravello (SA)
Hotel Principe – Lux Lucis Forte dei Marmi (LU)
Hotel Villa Trieste – Aga San Vito di Cadore (BL)
Il Luogo di Aimo e Nadia Milano
Inkiostro Parma
La Tana Gourmet Asiago (VI)
La Trota dal ‘63 Rivodutri (RI)
Laite Sappada (BL)
L’Argine a Vencò Dolegna del Collio (GO)
Lume Milano
Madonnina del Pescatore Senigallia (AN)
Osteria Arborina La Morra (CN)
Paolo & Barbara Sanremo (IM)
Pascucci Al Porticciolo Fiumicino (RM)
Ristorante Angelo Sabatelli Putignano (BA)
Ristorante Perbellini Isola Rizza (VR)
San Domenico Palace Hotel – Principe Cerami
Taormina (ME)
S’Apposentu di Casa Puddu Siddi (VS)
Torre del Saracino Vico Equense (NA)
Undicesimo Vineria Treviso
Villa Feltrinelli Gargnano (BS)

Sono stati assegnati anche i premi speciali: 

I PREMI SPECIALI

Pranzo dell’Anno
Osteria Francescana di Modena (MO)

Maître dell’Anno
Vincenzo Donatello – Piazza Duomo, Alba

Servizio di Sala dell’Anno
Osteria Francescana di Modena

Giovane dell’Anno
Davide Caranchini – Materia, Cernobbio (CO)

Cuoca dell’Anno
Gaia Giordano – Spazio, Milano

Novità dell’anno
Il Portico di Appiano Gentile (CO)
Borgo Egnazia Due Camini di Fasano (BR)

Performance dell’Anno
Essenza di Milano

Piatto dell’Anno
“Orzo, terra e acqua” della Tana Gourmet di Asiago (BL)

Trattoria dell’Anno
Trattoria Trippa a Milano
Punto – Officina del Gusto a Lucca
Damiani e Rossi a Porto San Giorgio (FM)

Cantina dell’anno
Laite di Sappada (BL)

Sommelier dell’anno
Alfredo Buonanno – Krèsios, Telese Terme (BN)

Performance dell’Anno
Bros di Lecce
Osteria Arborina di La Morra (CN)

Enotavole dell’Anno
Macò di Agrate (MB)
M1.lle Storie & Sapori di Bergamo
La Mascareta di Venezia

Cucina di Pesce dell’Anno
Pascucci al Porticciolo di Fiumicino

Innovazione in Cucina
Del Cambio di Torino

Cucina Etnica dell’Anno
Wicky’s Wicuisine Seafood di Milano

Pasta dell’Anno
Hotel Eden La Terrazza di Roma

Risotto dell’Anno
Lido 84 di Gardone Riviera

Carrello di Formaggi dell’Anno
Miramonti l’Altro di Concesio (BS)

Pasticceria dell’Anno
La Pergola – Hotel Rome Cavalieri, Roma

Caffè dell’Anno
Mudec di Milano

Valorizzazione del Made in Italy in cucina
Antica Corona Reale di Cervere (CN)

Ristorante sostenibile
Hotel Rosa Alpina St Hubertus di San Cassiano (BZ)

Carriera
Romano di Viareggio

Giovane Pizzaiolo di Talento
Gennaro Battiloro – La Kambusa sul Lago, Massarosa (LU)

Cliente dell’Anno
Felice Marchioni

Sono stati infine premiati con il CAPPELLO D’ORO i “Nuovi Classici”, ovvero i baluardi della cucina italiana:

Caino a Montemerano (GR)
Colline Ciociare ad Acuto (FR)
Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio (MN)
Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui due Golfi (NA)
Enoteca Pinchiorri a Firenze
Lorenzo a Forte dei Marmi (LU)
Marchesi alla Scala a Milano
Miramonti l’Altro a Concesio (BS)
San Domenico a Imola (BO)
Vissani a Baschi (TR)

La Guida completa con tutti i ristoranti selezionati dagli esperti è disponibile in libreria e ovviamente on-line:

Ristoranti d’Italia 2018 de L’Espresso | a cura di Enzo Vizzari | 600 pp. | 22 euro

 

Condividi
Stefania Buscaglia

263 Post scritti

Foodwriter & Blogger, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina de IlGiornale.it. Vaga per la provincia bergamasca alla ricerca dei migliori ristoranti di zona, per la rubrica "Bergamo in Pentola", sul quotidiano on-line Bergamonews. Racconta e propone le esperienze gourmet più "stilose" per il magazine di style & luxury Daily Mood.

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato