Identità Golose 2017: Guida ai ristoranti d’Autore

Novembre, periodo di Guide Gourmet; e, a un giorno dalla rivelazione delle stelle Michelin 2017 – Identità Golose pubblica (per il secondo anno) rigorosamente on-line, la sua selezione dei Ristoranti d’Autore assegnando – come d’abitudine – i suoi premi speciali alle giovani stelle:

IL MIGLIOR CHEF: Matteo Baronetto – Del Cambio (Torino)
LA MIGLIORE CHEF: Martina Caruso  – Signum  -(Salina – ME)
IL MIGLIORE CHEF STRANIERO: Virgilio Martinez  – Central (Lima)
IL MIGLIOR SOUS-CHEF: Claudio Catino – Berton (Milano)
IL MIGLIOR PASTICCERE: Andrea Tortora – St. Hubertus del Rosa Alpina (San Cassiano in Badia – BZ)
BIRRA IN CUCINA: Diego Rossi – Trippa (Milano)
MIGLIOR CANTINA: Zuma (Roma)
MIGLIOR SOMMELIER: Gianni Sinesi – Reale Casadonna (Castel di Sangro – NA)
MIGLIOR MAîTRE: Barbara Manini – Casa Perbellini (Verona)
IL MIGLIOR CESTINO DEL PANE: Metamorfosi (Roma)
SORPRESA DELL’ANNO: Floriano e Giovanni Pellegrino – Bros (Lecce)
MIGLIOR FOODWRITER DELL’ANNO: Ryan King – Fine Dining Lovers
GIOVANE FAMIGLIA: Rosetta, Luca e Antonio Abruzzino (Catanzaro)

La selezione dei ristoranti è facilmente consultabile on-line e propone una semplice navigazione suddivisa con criterio regionale. Una guida da consultare in maniera maniacale, per non perdere in nessun modo, alcun piacere per il proprio palato!

 

Condividi
Stefania Buscaglia

293 Post scritti

Foodwriter libera professionista, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina Lorenzo Vinci. Collabora con la rivista Scifondo ed è testimonial per Fackelmann Italia con le sue "ricette passo passo".

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato