Rollè di salmone orientali, maionese di soia, spaghetti di verdura croccanti

Quando si avvicina la bella stagione, mi accadono due cose diametralmente opposte: mi aumenta l’appetito e mi passa la voglia di cucinare. Così escogito ricette semplici e veloci che possano risolvermi le serate con gli amici e appagare il gusto degli ospiti più esigenti.
In questa ricetta passo-passo realizzata con il supporto degli strumenti Fackelmann, vi suggerisco differenti tipi di tecniche e preparazioni che potrete scegliere se presentare come me in un unico piatto, o realizzare indipendentemente, ovvero:
a) come marinare il salmone con tecnica “a secco”
b) come preparare una maionese leggerissima con solo albume e soia
c) come realizzare dei divertentissimi spaghetti di verdura

ROLLÈ DI SALMONE ORIENTALI, MAIONESE DI SOIA, SPAGHETTI DI VERDURA CROCCANTI

INGREDIENTI (per 4 persone)
8 fette di carpaccio di salmone
200 g di zucchero semolato
200 g di sale fino
lattuga iceberg q.b.
½ porro (la parte bianca)
½ avocado
½ cetriolo
8 cucchiai di semi di sesamo
olio di semi di sesamo
(per la maionese)
1 albume d’uovo
1 cucchiaino di senape
200 g di olio di semi di girasole
1 cucchiaio di aceto di riso
1 cucchiaio di salsa di soia
(per le verdure)
1 patata a pasta gialla
1 zucchina
1 carota
4 cucchiai di semola rimacinata
Olio di semi d’arachide per friggere

PREPARAZIONE
1. Preparate la marinata per il salmone, mischiando sale e zucchero e ricoprendo il carpaccio di pesce. Riponete in frigo per almeno un’ora, sciacquate sotto  acqua corrente fredda e asciugate con un panno o carta assorbente. Quest’operazione renderà le carni più sode e mono grasse, oltre a conferire un gusto dolce-sapido davvero gradevole.

2. Nel frattempo, preparate la maionese, separando innanzitutto tuorlo da albume.

Dopodiché, procedete come vi ho insegnato: mettete nel bicchiere o in un contenitore alto e stretto gli ingredienti nel seguente ordine: la senape, l’albume freddo di frigo, l’olio, l’aceto e la salsa di soia. Prendete il minipimer, immergetelo e azionatelo alla massima velocità, tenendolo immobile per i primi dieci secondi. Continuate a emulsionare, per meno di un minuto, sino a consistenza desiderata.

Riponete in un sac-à-poche.

3. Tostate leggermente il sesamo in una padella antiaderente. Tagliate le verdure che vi serviranno per i vostri rollè a julienne , e tenete da parte.

4. Preparate i rollé: spennellate il lato esterno con un velo di olio di sesamo.

Rigirate i filetti e riponete la maionese alla soia e le verdure.

Richiudete l’involtino e ripassatelo nei semi di sesamo.

5. Preparate gli spaghetti di verdura: lavate le verdure e eliminate la buccia di patate e carota.

Con un affettaverdure a spirale, create i vostri spaghetti. Le patate, mettetele in acqua fredda per circa cinque minuti, mente carote e zucchine ripassatele nella semola.

6. Asciugate accuratamente le patate con un panno e friggete tutti gli spaghetti di verdura in olio di semi d’arachidi in padella di ferro a una temperatura di 175°. Scolate con un ragno e asciugate l’olio in eccesso su carta da cucina.

7. Riponete gli spaghetti di verdura fritti in cartoccini da street-food e serviteli con i rollè di salmone matinato.

Impiattate come da immagine, rifinendo il piatto con qualche ciuffo di maionese alla soia e dei fiori edibili.

scarica la ricetta

per gli strumenti utilizzati: Fackelmann
photo credits © Lucio Elio

 

 

 

Condividi
Stefania Buscaglia

243 Post scritti

Foodwriter & Blogger, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina de IlGiornale.it. Vaga per la provincia bergamasca alla ricerca dei migliori ristoranti di zona, per la rubrica "Bergamo in Pentola", sul quotidiano on-line Bergamonews. Racconta e propone le esperienze gourmet più "stilose" per il magazine di style & luxury Daily Mood.

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato