Tortelli alla zucca “sbagliati”

Halloween è trascorso da poco ma un ricordo l’ha lasciato: la zucca che, per alcune tipologie, ci accompagnerà sino a quest’estate. I Tortelli di zucca sono un classico della cucina italiana ma, per la loro particolarità, non a tutti graditi. Vi propongo dunque la mia versione, un po’ meno dolciastra di quella tradizionale e che di solito riesce a incontrare il piacere dei più suscettibili o di chi non è grande amante di questo alimento.
Come tipologia di zucca, prediligo la Delica, dal sapore meno dolce e molto simile alla castagna.
Per la farcitura, utilizzo del succo di limone, dell’olio di semi di zucca (che renderà la farcia di un colore più scuro) e del Mostaccino, un biscotto secco e speziato tipico di Crema (e che viene impiegato ovviamente nella ricetta dei tortelli di zucca cremaschi) – città di mia zia Anna, che me lo ha fatto conoscere!
Generalmente, io preparo pasta ripiena almeno una volta alla settimana, dunque il confezionamento dei ravioli mi viene abbastanza naturale. Per chi non avesse però grande manualità e dimestichezza con questa pratica, suggerisco oggi il set per tortelloni Fackelmann Italia, che faciliterà il vostro lavoro.

TORTELLI ALLA ZUCCA SBAGLIATI

INGREDIENTI (per 4 persone)
(per la pasta all’uovo)
2 uova
100 gr di farina bianca 00
100 gr di semola rimacinata
sale
(per il ripieno)
300 gr di zucca Delica pulita
30 gr di parmigiano grattugiato
3 amaretti
3 cucchiai di mostarda
3 cucchiaini di olio di semi di zucca
2 cucchiaini di succo di limone
Mostaccino q.b.
100 ml di acqua fredda
sale/pepe
(per il condimento)
burro q.b.
10 nocciole spellate
1 rametto di timo
1 foglia di salvia
1 rametto di rosmarino
parmigiano grattugiato q.b.

PREPARAZIONE
1. Pulite la zucca da semi e buccia, tagliatela grossolanamente e infornate a 190°, cospragendola di due cucchiai di mostarda. Riponete e conservate con cura la zucca avanzata.

2. Come prima cosa, preparate la pasta, amalgamando gli ingredienti con la planetaria o a mano, sino a ottenere una palla liscia e omogenea. Lasciarla riposare per almeno mezz’ora in un foglio di pellicola in frigo.

3. Passate alla farcia: aiutatevi con un buon spremi agrumi, al fine di recuperare solo il succo del limone, evitando polpa e semi.

Mettete la zucca nel bicchiere del mixer e aggiungete grana, amaretti, mostaccino, un cucchiaio di mostarda e il succo del limone.

Lavorate con il minipimer, sino a ottenere una purea liscia e piuttosto compatta. Trasferite in un sac-à-poche.

4. Tirate la pasta sottilissima con il mattarello o con la macchinetta; io generalmente confeziono la pasta a mano, ma in questo caso ho provato il set per totelloni Fackelmann: ho ricavato con un coppapasta circa 40 dischi, e li ho farciti uno a uno con grande semplicità, confezionando la pasta ripiena. Abbiate cura a eliminare l’aria all’interno di ciascun tortello.

5. Tritate grossolanamente le nocciole a punta di coltello.

6. Cuocete i tortelli in abbondante acqua bollente salata per cinque minuti e in una padella, sciogliete una noce di burro e aggiungetevi il buquet garni realizzato con le erbe fresche. Scolate la pasta e saltatela in padella.

7. Impiattate, disponendo i tortelli nel piatto, spolverando su ciascuno le nocciole tritate e rifinendo con qualche fiore edibile.

scarica la ricetta

per gli strumenti utilizzati: Fackelmann
photo credits © Lucio Elio

Condividi
Stefania Buscaglia

263 Post scritti

Foodwriter & Blogger, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina de IlGiornale.it. Vaga per la provincia bergamasca alla ricerca dei migliori ristoranti di zona, per la rubrica "Bergamo in Pentola", sul quotidiano on-line Bergamonews. Racconta e propone le esperienze gourmet più "stilose" per il magazine di style & luxury Daily Mood.

Potrebbe interessarti anche...

Commenta con...

Lascia un commento HTML non supportato