Burro chiarificato

Esistono leggende “spaventose” in merito al procedimento per la chiarificazione del burro. La realtà è che si tratta di un’operazione molto semplice e necessaria per procedere in maniera impeccabile nella preparazione di alcune ricette – per lo più a base di carne.
A differenza del burro normale, quello chiarificato sarà perfetto per friggere e soffriggere poiché raggiungerà un punto di fumo molto più alto, senza timore che bruci.
Una volta pronto, il burro chiarificato può essere riposto in un contenitore, conservato in frigorifero e utilizzato all’evenienza.

PREPARAZIONE
Riponete il burro in una casseruola non troppo ampia in acciaio o teflon. Portate il fuoco al minimo e fate sciogliere lentamente.
Lasciate schiumare il burro, in modo che la parte grassa rimanga in superficie. Eliminate mano a mano il grasso con una schiumarola.
Non appena il burro avrà terminato di produrre la schiuma e risulterà limpido, sarà pronto. Lasciate raffreddare.

Condividi
Stefania Buscaglia

293 Post scritti

Foodwriter libera professionista, scrive di eccellenza gastronomica italiana tra web e carta stampata. Collabora con il mensile Orobie curando la rubrica "KilometroZero" ed è autrice delle interviste di "Chef, Templi del Gusto, Ricette Divine" per il magazine di cucina Lorenzo Vinci. Collabora con la rivista Scifondo ed è testimonial per Fackelmann Italia con le sue "ricette passo passo".

Potrebbe interessarti anche...